Teatro Naurale

11/07/2009

Alfonso Pascale

Gorgona, un carcere "aperto" dalla forte impronta rurale Nella più piccola isola dell'Arcipelago Toscano, 65 detenuti si occupano di agricoltura e allevamento. Gestiscono un caseificio, un mulino per mangimi animali, un frantoio oleario e una cantina. Le riflessioni di Alfonso Pascale, a partire dal libro di Marco Verdone, sulle risorse dell'agricoltura e la condizione delle carceri italiane. http://www.teatronaturale.it
Scarica il PDF

Il libro

  • Il respiro di Gorgona

    Il respiro di Gorgona

    Marco Verdone

    Se dal carcere le persone devono uscire migliorate, Gorgona, sicuramente ha le caratteristiche per soddisfare questo compito. Terra, piante e animali rappresentano strumenti fondamentali nel percorso rieducativo e... Continua »

    € 12,00

    Su ordinazione