Giorgio La Pira


Giorgio La Pira (1904-1977) è stato ordinario di Diritto Romano all'Università di Firenze, importante testimone delle virtù cardinali nel mondo cattolico fiorentino dalla fine degli anni Venti fino alla sua morte, storico e indimenticabile sindaco di Firenze tra il 1952 e il 1965.
In pieno secolo ventesimo, prima sotto il regime fascista e poi in mezzo al dominio cutlurale del marxismo e del liberalismo, La PIra ha portato una reinterpretazione creativa dei principi di San Tommaso d'Aquino, sulla scia di Jacques Maritain, che ha reso il pensiero cattolico sulla politica quanto di più avanzato possa pensarsi in tema di democrazia e rispetto della dignità delle persone e della comunità.
La crisi pratica delle ideologie liberiste, fasciste e marxiste rende ancor più il lavoro di La Pira una delle fonti profetiche e fondative della democrazia del futuro.

Libri dell'autore