Un futuro senza luce?

Un futuro senza luce?

Come evitare i black out senza costruire nuove centrali

Maurizio Pallante

  • Editore: Editori Riuniti
  • Collana:
  • Pagine: 168
  • Cod.: XGEI18
  • ISBN: xxx-xx-xxxxx-XX-X

€ 10,00

Non disponibile: puoi richiedere informazioni a ordini@lef.firenze.it

Scheda dettagliata

Prefazione di Beppe GrilloIl nostro sistema energetico spreca e disperde nell’atmosfera più energiadi quanta ne utilizzi. Quindi prima di pensare alle fonti rinnovabili concui soddisfare una domanda che sembra destinata ad ampliarsi con lacrescita del pil, occorre eliminare sprechi, inefficienze e usi impropri.Allo stato attuale della tecnologia, si possono ridurre almeno dellametà i consumi di fonti fossili senza compromettere i servizi finalinegli usi termici, nella produzione elettrica e nell’autotrasporto. Inquesto modo si ridurrebbero sia le emissioni di C02, che sono la causaprincipale dell’effetto serra, sia i costi economici della bolletta energeticadelle famiglie, delle imprese e dell’economia nazionale.E i risparmiconsentirebbero di pagare i costi d’investimento nelle tecnologie cheaccrescono l’efficienza, attuando un ampio trasferimento di denaro dalleimportazioni di petrolio alle retribuzioni degli occupati in questi settori.Ridurre gli sprechi è indispensabile per consentire lo sviluppo dellefonti rinnovabili, il cui contributo sarebbe in grado di coprire i consumiinutili e le inefficienze, ma potrebbe soddisfare in manifera significativauna richiesta di servizi energetici forniti con maggiore rendimento, comedimostra l’esperienza di altri paesi, la Germania in primo luogo.

Scrivi un commento

Per lasciare un commento sul libro è necessario essere autenticati. Effettua il login oppure registrati